Orario

lun-gio 10 - 13 | 15 - 19 ven 10-13

Email

bergamo@dirittilavoro.it

 

Blog

Abbiamo ottenuto dal Tribunale di Monza l'emissione di un decreto ingiuntivo nell'interesse di un libero professionista la cui attività era resa in regime di sostanziale mono-committenza.Il ricorso è stato presentato avanti il Tribunale del Lavoro in ragione del combinato disposto degli art. 409, c. 1, num. 30), c.p.c. e art. 413, c. 4, c.p.c.Trattandosi di innovativa soluzione abbiamo ritenuto, sperando di fare cosa gradita ai lettori,...

Il committente nell’appalto è solidalmente responsabile per solo la retribuzione, non anche per le indennità risarcitorieCass. Sez. Lav. 12 giugno 2019, n. 15756 - Pres. Bronzini; Rel. Pagetta; Ric. A.P.L.I. S.p.A.; Controric. S.M. e altri Con la sentenza in commento, la Suprema Corte fissa i confini della responsabilità patrimoniale solidale del committente nei confronti dei dipendenti dell'appaltatore. Nel caso di specie, un lavoratore agiva in giudizio per...

Una sentenza della Corte di appello di Bologna (11 febbraio 2019) così afferma: il riconoscimento in concreto di un rapporto di agenzia ovvero di un rapporto di procacciamento di affari, ricollegandosi alla diversa stabilità dell’incarico di promozione di affari, comporta un diverso atteggiarsi dei fatti costitutivi dell’una ovvero dell’altra fattispecie, sebbene al rapporto di procacciamento di affari possano applicarsi in via analogica alcune disposizioni relative al...

QUANDO LA MALATTIA NON SI COMPUTA NEL COMPORTO?La corte di cassazione, con la sentenza n. 5749 del 27 febbraio 2019, è intervenuta sul tema del comporto e dei casi in cui la malattia non deve essere considerata ai fini del suo superamento.Partiamo dalla massima: le assenze del lavoratore dovute ad un infortunio sul lavoro ovvero a malattia professionale, in quanto riconducibili alle generali nozioni di infortunio...

Secondo la cassazione (sent. 5431/19) in tema di demansionamento, il danno patrimoniale che può conseguire ad un demansionamento, può consistere sia in un pregiudizio derivante dall’impoverimento della capacità professionale acquisita dal lavoratore e dalla mancata acquisizione di una maggiore capacità, che nel pregiudizio subito per perdita di chance, ossia di ulteriori possibilità di guadagno.Questo pregiudizio, tuttavia, a parere della corte, non può essere riconosciuto, in concreto,...

Misura dell’assegno familiare in caso di lavoro part-time.L’assegno per il nucleo familiare è divisibile in ventiseiesimi. Va corrisposto integralmente quanto i lavoratori abbiano lavorato complessivamente nel mese almeno 130 ore se impiegati e almeno 104 se operai. In caso di mancato raggiungimento di questi valori si fa riferimento alle singole settimane. Quindi spetterà la quota intera settimanale se i lavoratori abbiano lavorato almeno 30 ore se...

Revoca del licenziamento: per la cassazione non è richiesta la forma scritta.Il caso deciso dalla cassazione con sentenza n. 3647/19 riguardava il caso di un dipendente di una società appaltatrice che, dopo essere stato licenziato per giusta causa, impugnava il licenziamento.Per quanto qui possa interessare, la suprema corte ha stabilito che la revoca del licenziamento non richiede la forma scritta, atteso il principio per cui i...

Il diritto dei RTD (ricercatori a tempo determinato) al collocamento in aspettativa ex art. 24, c. 9bis L. 240/2010A seguito delle riforme introdotte con l’art. 1, comma 14°, L. 4 novembre 2005, n. 230 (c.d. Legge Moratti) e con l’art. 24 L. 30 dicembre 2010, n. 240 (c.d. Legge Gelmini), il Ricercatore universitario non è più una figura di ruolo a tempo indeterminato, essendo stato sostituito...

Straining, presupposti si configurabilitàLa suprema corte di cassazione è intervenuta per definire i presupposti di configurabilità dello straining con sentenza del 5 dicembre 2018.Nel caso di specie, un lavoratore lamentava di aver subito condotte vessatorie e, precisamente, una serie di condotte mirate ad eludere la precedente sentenza con la quale era stato annullato un precedente licenziamento e disposta la reintegrazione nel posto di lavoro. In questo...

Uso personale di internet a lavoro: quali possibilità di controllo per il datore di lavoro La corte di cassazione, nella sentenza n. 3133 del 1 febbraio 2019 interviene sul tema del controllo dei lavoratori e, in particolare, su una fattispecie che riguardava il controllo di una cronologia di ricerca web del computer dato in uso ad una segretaria.La corte di cassazione, richiamando anche le decisioni del Garante...

Utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano cookie sul tuo dispositivo. I cookie sono utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sulla navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Puoi scegliere se abilitare i cookie statistici e di profilazione. Privacy Policy