Orario

lun-gio 10 - 13 | 15 - 19 ven 10-13

Email

bergamo@dirittilavoro.it

 

Blog

Demansionamento. Per ottenere il danno, bisogna allegarlo e provarlo

Secondo la cassazione (sent. 5431/19) in tema di demansionamento, il danno patrimoniale che può conseguire ad un demansionamento, può consistere sia in un pregiudizio derivante dall’impoverimento della capacità professionale acquisita dal lavoratore e dalla mancata acquisizione di una maggiore capacità, che nel pregiudizio subito per perdita di chance, ossia di ulteriori possibilità di guadagno.
Questo pregiudizio, tuttavia, a parere della corte, non può essere riconosciuto, in concreto, se non in presenza di una adeguata allegazione.
Chi agisce per ottenere un danno da demansionamento, quindi, dovrà allegare e provare di aver subito un danno alla professionalità, ad esempio specificando e deducendo l’esercizio di una attività soggetta ad un continua evoluzione e comunque caratterizzata da vantaggi connessi all’esperienza professionale destinati a venire meno in conseguenza del loro mancato esercizio per un apprezzabile periodo di tempo.

Nessun commento presente

Inserisci il tuo commento

Utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano cookie sul tuo dispositivo. I cookie sono utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sulla navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Puoi scegliere se abilitare i cookie statistici e di profilazione. Privacy Policy